Contenuto principale

25 gennaio 2019 - Inaugurata la nuova palestra del plesso scolastico di Bagnolo del Salento

Venerdì 25 gennaio 2019 è stata inaugurata la nuova palestra del plesso scolastico di Bagnolo del Salento. Al taglio del nastro da parte della sindaca, dott.ssa Sonia Mariano erano presenti il dirigente scolastico, prof. Tonino Bacca, la direttrice dell’Ufficio scolastico regionale Anna Cammalleri, il direttore dell’ufficio scolastico provinciale Vincenzo Melilli, l’europarlamentare Raffaele Fitto, l’assessore regionale Sebastiano Leo, il capitato dei CC della compagnia di Maglie Giorgio Antonielli.

Dopo il rito della benedizione, compiuto dal parroco don Sandro Caretti, i bambini della Scuola dell’Infanzia hanno cantato una canzone dal titolo Mediterraneamente un brano che invita a fare una riflessione sulle vite che sempre più numerose solcano i nostri mari per rinascere un'altra volta, che racconta un mare di speranza e di accoglienza e la bellezza di ospitare per formare un mondo nuovo dove le paure si superano e si vive tutti assieme.

Hanno proseguito i bambini della scuola primaria che hanno eseguito un canto Esseri Umani, una canzone che racchiude un messaggio semplice ma molto profondo, un appello ottimista a riscoprire il significato più autentico di essere umani, a ricordarci che, nonostante le differenze, siamo tutti “esseri umani”, portatori di un tesoro d’inestimabile valore che è racchiuso nella nostra anima.

Un messaggio di apertura al prossimo, un messaggio di speranza che è stato ribadito dagli alunni della scuola secondaria che, disposti in semicerchio hanno voluto rappresentare l’apertura della scuola all’integrazione e all’inclusione, considerati due obiettivi fondamentali perché rappresentano un’opportunità di arricchimento, fondamentali nella crescita e nella formazione degli uomini e delle donne di domani. La palestra diventa, in quest’ottica, un luogo in cui crescere insieme, un luogo in cui allenare il corpo e l’anima costruendo i valori che accompagneranno i nostri alunni nel cammino della vita. L’intervento della scuola secondaria si è concluso con l’esecuzione di un canto Gam Gam per ricordare la Shoah nella Giornata della memoria.